COSA SONO LE ASTE GIUDIZIARIE E COME FUNZIONANO

cosa sono le aste giudiziarie e come funzionano

Le aste giudiziarie sono attività processuali con cui si dispone la vendita forzata di uno o più beni, mobili o immobili, di proprietà di una persona fisica o giuridica gravata da debiti insoluti.

L’obiettivo delle aste giudiziarie è ottenere la liquidità necessaria per soddisfare, in tutto o in parte, i creditori procedenti. Essi sono coloro che hanno promosso la procedura esecutiva, o sono intervenuti nel procedimento.

Chi può partecipare a un’asta e come funziona?

Chi può partecipare alle aste giudiziarie? Qualsiasi persona, fisica o giuridica, ad eccezione del debitore, può partecipare all’asta mediante l’offerta di una somma di denaro.

I beni oggetto di una procedura esecutiva o fallimentare è stimata da un perito del Tribunale, il quale stabilisce il prezzo base d’asta e l’offerta minima da dover presentare per poter partecipare.

In caso di aggiudicazione di un immobile all’asta, oltre al saldo prezzo, si pagano solamente gli oneri fiscali ed compenso per il delegato alla vendita.

Il saldo prezzo dovrà essere saldato nei termini previsti nell’avviso di vendita redatto dal professionista delegato dal Giudice dell’esecuzione. Mediamente tra un minimo di 60 ed un massimo di 120 giorni dall’aggiudicazione.

La proprietà del bene viene trasferita dal Giudice delle procedura con il decreto di trasferimento, l’atto con il quale si sancisce il passaggio di proprietà dall’esecutato all’aggiudicatario e che viene emesso dopo il pagamento del saldo prezzo.

La trascrizione nei registri immobiliari del predetto decreto avviene a cura del Tribunale o del professionista delegato, con contestuale ordine di cancellazione di tutte le iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli esistenti sul bene (ipoteche e pignoramenti).

Come si partecipa a un’asta immobiliare?

Le modalità di partecipazione ad un’asta sono diverse in relazione al tipo di vendita e al Tribunale interessato. Per questo è importante saper leggere attentamente i documenti ufficiali della vendita (ordinanza, avviso e perizia) ed effettuare tutte le verifiche prima di partecipare.

A partire da aprile 2018, inoltre, è entrata in vigore la nuova formulazione dell’art. 569 comma 4 c.p.c., il quale impone, salvo alcuni casi particolari, l’utilizzo di modalità telematiche per la vendita forzata immobiliare.

L’asta telematica è una modalità di vendita che si basa sull’utilizzo della rete internet per la manifestazione della volontà di vendita e di acquisto. Ovviamente secondo quanto previsto nell’avviso di vendita e nel regolamento di partecipazione, nel rispetto della normativa contenuta nel codice civile.

Tale tipologia di vendita consente agli utenti di partecipare alla gara da qualsiasi luogo del mondo avendo bisogno solo di una connessione internet.

La maggior parte dei potenziali partecipanti, tuttavia, ignora la serie di controlli e di verifiche che è opportuno effettuare prima di partecipare all’asta. Anche il più piccolo errore o imprecisione, anche solamente formale, nella presentazione della domanda, porterà alla sicura esclusione dalla gara.

Per questo motivo è opportuno rivolgersi a professionisti del settore, con una comprovata esperienza nelle aste immobiliari, per evitare non solo perdite di tempo, ma soprattutto che un ottimo affare si trasformi in un pessimo investimento.

Se sei interessato ad acquistare un immobile all’asta e vuoi essere certo di fare un acquisto informato, sicuro e senza sorprese, rivolgiti ai consulenti di AstaSim!

Vieni a trovarci presso il nostro ufficio, ci trovi a Novara, in Viale Roma n. 15/d.

Oppure chiamaci al numero di telefono 0321.32295 per fissare il tuo appuntamento ed iniziare la ricerca della casa dei tuoi sogni!

Condividi il nostro articolo con un amico

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *